Alessandro Margari

FORMAZIONE
Alessandro Margari è laureato in Letteratura, Musica e Spettacolo presso l’Università degli studi di Roma “La sapienza".

Dal 1997 si forma presso i laboratori teatrali annuali “Acting” diretto da Giacomo Zito e Andrea Lolli, e “Permis de conduire” diretto da Antonella Sciocchetti.
Nel 2001 si diploma presso l’Accademia triennale di recitazione “Cassiopea”, diretta da Tenerezza Fattore e basata sul metodo didattico “Il teatro dell’anima e le linee di energia”, dove studia le attività teatrali fondamentali (dizione, ortofonia, articolazione, tecniche di respirazione, recitazione, improvvisazione, psicotecnica, bionergetica, canto, danza, mimo, tecniche di doppiaggio), nonché i metodi di lavoro Stanislavskij sulla memoria emotiva e la reviviscenza, M. Cechov sul gesto psicologico, Grotowsky sulle azioni fisiche. Qui frequenta poi un corso semestrale di perfezionamento (Settembre 2001-Febbraio 2002) sui sette Chakra e la maschera neutra.

STAGE E CORSI
2007:
laboratorio intensivo di formazione professionale per attori diretto da Giancarlo Sepe; laboratorio teatrale “Percorsi d’attore” diretto da Giulio Scarpati
2004, 2005:
stages intensivi di primo e secondo livello di Biomeccanica teatrale Mejercholdiana (“Il corpo organico” e “L’attore sintetico”) organizzati dal “Centro internazionale studi di Biomeccanica teatrale” di Perugia e tenuti dal Maestro Gennadi N. Bogdanov, fondatore della scuola di Biomeccanica e direttore dell’Accademia di Stato delle arti teatrali di Mosca;
2002: corso sulle azioni fisiche grotowskiane diretto da Debora Pappalardo e Lucia Calamaro; laboratorio sulla gestione della paura attraverso le arti marziali con il maestro di Karate Edoardo Reynari
1999: workshop sul gesto psicologico cechoviano tenuto dal Prof. David Zinder, docente di arti teatrali presso l’Università di Tel Aviv.

ESPERIENZE LAVORATIVE

Come attore ha lavorato nel 2007-2008 presso il Teatro Stabile d’Abruzzo nello spettacolo “Cena con delitto” diretto da Daniele Milani; dal 2002 al 2006 con le compagnie teatrali “Andromeda Katartika”, “Alfa Musicorum convivium”, “Compagnia di navigazione mista” e “Gialli per caso”; dal 1999 al 2002 con le compagnie “Katzenmacher”, diretta da Alfonso Santagata, e “Cassiopea”, diretta da Tenerezza Fattore, in spettacoli quali “Tragedia a ‘mmare”, “Assassinio nella cattedrale” di T. S. Eliot, “The elephant man” dall’omonimo film di D. Lynch, “Esercizi di stile” di R. Queneau, “Nell’anima non ho un capello bianco”, da V. Majakovskij, partecipando con quest’ultimo ai festival teatrali internazionali “Studiobhune” (Colonia, 1999), “Unithea” (Berlino, 1999), “Thespis” (Gerusalemme, 2000).
Ha poi lavorato con Daniele Timpano presso l’associazione culturale “Amnesia Vivace” (2002) e collaborato come attore, regista e docente di laboratori teatrali per bambini, ragazzi e adulti con l’associazione culturale “Diritti… e rovesci onlus” (2002-2005).
Attualmente lavora con la compagnia teatrale “A Bocca Aperta” dell’Aquila diretta da Daniele Milani; presso il Castello di Lunghezza nell’ambito del parco permanente a tema “Il fantastico mondo del fantastico” (teatro per bambini) e con la compagnia di teatro sperimentale e di ricerca “OlivieriRavelli teatro"
Dal 2005 è presidente di “Figli di Hamm”, associazione culturale di sperimentazione e ricerca di nuovi linguaggi, critica e cultura teatrale, promozione e divulgazione delle arti del palcoscenico.
Ha avuto la direzione artistica del laboratorio teatrale per ragazzi dell’istituto “Leonardo Murialdo” di Albano L. negli anni 1998-1999.