Mirko Soldano

Mirko Soldano consegue il diploma nel 2002 presso la Scuola di Teatro del Piccolo Teatro di Milano fondata da Giorgio Strehler. 
Successivamente frequenta un corso di alta specializzazione per l'attore presso il Teatro Due di Parma . Nel 1995 è ammesso al Conservatorio A. Boito di Parma, strumento principale sassofono. 

Nel 2001 - 2002 partecipa a diversi spettacoli prodotti dal Piccolo Teatro di Milano: 
Phoenix di M. Cvetaeva,Infinities di John Barrow, il Candelaio di Giordano Bruno, tutti per la regia di Luca Ronconi, e Buffa Opera di Stefano Benni, musiche di Luca Francesconi, con Antonio Albanese.

Nel 2003, oltre a partecipare, sempre diretto da Ronconi, ad un'altra produzione del Piccolo Teatro di Milano e del Teatro Due di Parma, collabora anche con la Compagnia degli Artefatti di Roma e con la Compagnia Abbondanza-Bertoni, con la quale realizza 
Medea, prodotto dal Teatro Comunale di Ferrara.

Nel 2004 partecipa a 
II futurismo in scena-Iv Di Saddor, una produzione Teatro Franco Parenti e, per la televisione, a Virginia, regia di A. Sironi, con Giovanna Mezzogiorno, una coproduzione Rai fiction-TV Spagnola-Compagnia Leone Cinematografica.


Da Ottobre 2004 inizia anche la collaborazione con la compagnia del Dramma Italiano del Teatro Stabile Nazionale Croato Zajc di Fiume. 
Numerosi sono gli spettacoli a cui ha preso parte per il Dramma Italiano: 
Processo a Volosca, riduzione dal romanzo di F.Vegliani per la regia di Nino Mangano, la Vaccaria di Beolco, regia di De Bosio, Maratona di New York, di Erba per la regia di N. Rošic, Zente Refada di G. Gallina (Coproduzione La Contrada Teatro stabile di Trieste- Teatro I.Zajc) per la regia di F. Macedonio, Delitto all'Isola delle Capre di U. Betti, per la regia di D. Zlatar Frey, Madame Sans Gene di Sardou, per la regia di A. Scaramuzza, Dramma Italiano di E.Erba per la regia di Lorenzo Loris; Il Divo Garry di Noel Coward, regia di F. Macedonio, Goldoni Terminus di E.Erba-Rui Zink-Tena Stivicic (Coproduzione Teatro Nazionale del Portogallo(Lisbona), Teatro Nazionale Croato di Rijeka, Teatro Stabile di Sardegna, La biennale di Venezia) regia di Toni Cafiero, Liolà di Pirandello, regia di N. Mangano.

Vince nel 2006 il premio miglior attore "F. Sovagovic" per il ruolo di Angelo in 
Delitto all'isola delle capre e nel 2008 il premio miglior attore "Raniero Brumini" per il ruolo di Polan in Dramma italiano.